CONTATORE VISITE
HTML Hit Counter
stats counter
Ultimi argomenti
» mi presento
Dom Ott 16, 2011 8:03 pm Da Admin

» FABRI FIBRA - LE DONNE (CARTOON)
Dom Giu 05, 2011 8:38 pm Da Admin

» GOOGLE ADSENSE
Sab Mag 07, 2011 6:28 pm Da Admin

» PITBULL - BON BON (CARTOON)
Ven Mag 06, 2011 8:18 pm Da Admin

» INFYNITY VS FRANCO E CICCIO (MIA E PIA) - DJ ALEX
Ven Mag 06, 2011 8:09 pm Da Admin

» BUONGIORNO
Lun Feb 21, 2011 11:20 am Da LALLA68

» TAMARA DREWE - TRADIMENTI ALL'INGLESE
Gio Feb 17, 2011 6:43 pm Da Admin

» HEREAFTER
Gio Feb 17, 2011 6:38 pm Da Admin

» CHE BELLA GIORNATA
Gio Feb 17, 2011 6:34 pm Da Admin


BENITEZ RISPONDE A ZAMPARINI

Andare in basso

BENITEZ RISPONDE A ZAMPARINI

Messaggio Da Admin il Mar Set 21, 2010 9:30 pm

Benitez risponde a Zamparini
"Gli ricordo i 17 tiri in porta"

Zanetti non convocato per il Bari, rischia anche per Roma. Il tecnico: "Vengo dall'Inghilterra, non sono abituato a presidenti che parlano tanto, ma inizio a capire come funziona in Italia. Si avvicinano Roma-Inter e Juve-Inter, per cui ci sta che queste polemiche possano nascere. Milito si sbloccherà"

MILANO, 21 settembre 2010 - C'è il Bari fra le proteste di Zamparini e l'approssimarsi delle sfide con Roma e Juventus. Rafa Benitez ripete come un mantra di essere "uomo di campo" ma qualche escursione nel mondo delle polemiche gli tocca. E vede una connessione fra l'ira del presidente del Palermo e le grandi sfide in arrivo: "Vengo dall'Inghilterra, non sono abituato a presidenti che parlano tanto, ma inizio a capire come funziona in Italia. Si avvicinano Roma-Inter e Juve-Inter, per cui ci sta che queste polemiche possano nascere".

il caso palermo — E alle proteste per i quattro rigori risponde con un numero, diciassette: "Di Palermo mi avevano detto che era un campo difficile, tanto che non perdeva da 29 gare. Dopo la partita, come allenatore posso dire che abbiamo fatto 17 tiri in porta, ricordo una squadra che ha fatto bene nel secondo tempo, ricordo i tifosi palermitani che hanno avuto molto rispetto per noi, l'immagine che ho di questa gara è questa, del resto non posso dire nulla di più perchè sono un allenatore che parla di calcio". E della prestazione dei suoi è soddisfatto, am forse non la ritiene la migliore della sua gestione: "Mi piace come la squadra sta migliorando, ma non so se quella di Palermo è stata la miglior gara: mi è piaciuto anche il secondo tempo contro il Bologna e parti contro l'Udinese e il Twente. Forse col Palermo si è notato di più il gioco perché il Palermo è squadra più aperta".

classifica e elogi — La vittoria lo ha riportato in testa, e gli è valsa gli ennesimi elogi di Moratti: "Sono molto contento della classifica attuale, ma non credo che sia fondamentale. Ciò che è importante è vedere che la squadra può migliorare. La relazione con Moratti è buona, lui ne capisce di calcio e questo è importante. Io nell'ultimo anno al Liverpool non potevo farlo perché non capivano. Con lui si può parlare di calcio".


zanetti non convocato — Contro il Bari un po' di turnover sarà obbligato, visto che Javier Zanetti non è fra i convocati. Il malore di Domenica non è completamente superato. Nuovi esami hanno evidenziato un "pneumotorace post-traumatico di modesta entità". Sono stati prescritti sette giorni di riposo, per cui è in forte dubbio anche per la partita con la Roma. In difesa potrebbe tornare Santon, anche se il tecnico non si sbilancia: "Su Santon vedremo. Il Bari? Gioca molto la palla, ma noi possiamo vincere con ogni squadra Studio gli avversari, ma la prima cosa che valutiamo è quello che vogliamo fare noi. Noi dobbiamo essere i protagonisti e controllare il gioco. Chivu in difficoltà contro un'ala veloce? Non posso dire tutta la formazione..."

MILITO E STANKOVIC — Oltre A Zanetti, c'è la questione Milito. Il Principe non segna da sei gare: "Sta bene, sta lavorando bene, per me ha fatto un grande lavoro per la squadra, lui sa che è questione di tempo. Le voci? Anche lui è sorpreso da tante voci che si sono lette. Far giocare Eto'o vicino a Milito subito? E' una possibilità, ma ci basiamo anche sul modulo degli avversari". Qualche problema anche con la difesa alta e con i gol in apertura: "La difesa alta? Quando parlo di difesa io penso a tutta la squadra, quindi non contano solo le caratteristiche dei difensori. L'Inter è andata sotto quattro volte su sei. Andare sotto e rimontare dimostra carattere, che è una buona cosa. Ma preferirei non farlo troppo spesso. Forse serve un po' più di concentrazione, ma i primi 30 minuti di Palermo e le nostre tante occasioni dimostrano che forse è una casualità". Positivo invece l'apporto di Stankovic: "Stankovic è un giocatore di qualità e esperienza: può giocare in ogni posizione, anche sulla destra o davanti alla difesa".


Admin
Admin

Messaggi : 359
Data d'iscrizione : 10.03.10

Visualizza il profilo dell'utente http://scaricafacile.forumattivi.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum